A TE SIGNOR LEVIAMO I CUORI

RIT. A Te, Signor, leviamo i cuori;



a Te, Signor, noi li doniam.



Quel pane bianco che t'offre la Chiesa



è frutto santo del nostro lavoro:



accettalo, Signore, e benedici.

RIT. A Te, Signor, leviamo i cuori;



a Te, Signor, noi li doniam.



Quel vino puro che t'offre la Chiesa



forma la gioia dei nostri bei colli:



accettalo, Signore, e benedici.

RIT. A Te, Signor, leviamo i cuori;



a Te, Signor, noi li doniam.



Gioie e dolori, fatiche e speranze



nel sacro calice noi deponiamo;



accettali, Signore, e benedici.

RIT. A Te, Signor, leviamo i cuori;



a Te, Signor, noi li doniam.



Lacrime pie di vecchi morenti,



dolci sorrisi di bimbi innocenti:



accetta Tu, Signore, e benedici.

RIT. A Te, Signor, leviamo i cuori;



a Te, Signor, noi li doniam.